giovedì 3 settembre 2009

Che artista è mai questo?
















Ivan Yakovlevic Bilibin, illustratore russo del primo Novecento, noto per aver mescolato elementi dello stile liberty (mutuato dalle famose stampe giapponesi) con temi tradizionali slavi che vanno dalle icone, ai motivi decorativi dell'architettura e delle stoffe. Ha avuto un notevole influsso sulla scuola sovietica dell'animazione.


Questi sono i suoi dati in breve, ma la mia passione per Bilibin nasce da un'altra mia passione, quella per la Russia e l'Est Europa in generale. Una cultura a noi vicina ma che conosciamo poco, come d'altronde anche la cultura bizantina e quella saracena che, sebbene hanno lasciato tracce molto forti nel nostro paese, trascuriamo per dedicarci magari ai celti e ai vichinghi.


Nella mia mente poi Bilibin si somma alle immagine di Sadko, un film sovietico per ragazzi premiato a Cannes, che per me è un vero must del fantastico, insieme ai lavori di Ray Harryhausen. Consiglio a tutti di cercarne qualche spezzone su YouTube.





7 commenti:

perissi ha detto...

Il paragone che hai fatto con Ray Harryhausen ti eleva a mio mito personale!

Paolo Motta ha detto...

Se ti piace Harryhausen, cerca di guardanti anche Sadko, come stile è molto simile:-)

sussurro ha detto...

Bellissimo blog, complimenti!

Paolo Motta ha detto...

Sussurro: grazie del complimento, mi fa molto piacere, anche perché ammetto d'aver un po' trascurato questo blog e temevo che stesse declinando.

Maurizio Ercole ha detto...

Interessanti queste illustrazioni... e già che siamo in tema, nei cestoni dei supermercati, se ci fai caso, è facile trovare i DVD della AVO dei classici dell'animazione russa. Te li consiglio vivamente, certi hanno una grafica veramente stupenda.

Adriano (Adrio) Petrucci ha detto...

grande

MariaCocci ha detto...

Che fantasia strana. Qualcosa di simile l'ho vista anche in un hotel a Nova Levante ossia il www.hotelcentral.it e gia allora mi sono chiesta cosa rappresentasse... mah